Rieducazione_motoria

Ristabilisci la normale funzionalità motoria o previeni gli infortuni con la Rieducazione Motoria

Ristabilisci la normale funzionalità motoria o previeni gli infortuni con la Rieducazione Motoria. La rieducazione motoria detta anche chinesiterapia è una terapia del movimento.

Rieducazione Motoria - ChinesiterapiaFra le prerogative più importanti della rieducazione motoria ci sono quelle di ristabilire la normale coordinazione del movimento, di riattivare una regolare funzionalità articolare, muscolare e miofasciale.

Prevede inizialmente una fase passiva che poi si tramuta in attiva.

La chinesiterapia è consigliata per pazienti che si sottopongono a un intervento chirurgico a livello ortopedico sia nella fase di preparazione all’intervento che in quella di riabilitazione.

Questa ginnastica riabilitativa è inoltre molto efficace per il trattamento di patologie a carattere neuro-motorio.

La rieducazione motoria non ha comunque solo applicazioni a scopo terapeutico.

Quale rieducazione propriocettiva sta trovando sempre più spazi applicativi nel campo sportivo e della prevenzione degli infortuni.

Uno stile di vita sedentario e lo stress a qui questo sistema ci sottopone portano spesso a un effetto di perdita di coscienza del proprio corpo. Un fenomeno  che comporta la perdita delle abilità motorie o ad alterazioni posturali.

Occorre quindi una riprogrammazione neorometica (rieducazione propriocettiva), che attraverso specifiche tecniche stimola l’intero sistema neuro-motorio.

La stimolazione propriocettiva influenza i muscoli profondi posturali quali cifosi, scoliosi, iperlordosi contribuendo di fatto a un deciso miglioramento di molte problematiche posturali.

Per avere prestazioni sportive efficaci è fondamentale un controllo ottimale a livello neuro-muscolare-articolare. La rieducazione motoria risulta molto efficace a scopi riabilitativi ma risulta anche ottima come prevenzione generale nella preparazione a performance sportive.

La chinesiterapia andrebbe inserita in un programma di esercizio fisico.

Ginnastica riabilitativa: la tecnica

 Ginnastica riabilitativaCome accennato precedentemente i recettori periferici hanno bisogno di essere stimolati per svolgere in modo normale la loro funzionalità motoria.

Tramite specifiche sollecitazioni articolari destabilizzanti esercitate con diversi gradi di carico e difficoltà si attivano i circuiti nervosi propriocettivi.

Questi esercizi permettono di ottimizzare le risposte muscolari e di migliorare la velocità e la precisione. Il corpo viene abituato ad assorbire l’effetto di queste sollecitazioni in modo fisiologicamente cibernetico.

La rieducazione motoria in acqua

La riabilitazione motoria in acqua sfrutta al meglio le peculiarità dell’acqua stessa.

Vantaggi della rieducazione motoria in ambiente acquatico

  • Rilassamento muscolare. Miglioramento del tono muscolare grazie all’azione massaggiante dell’acqua che produce una stimolazione e rieducazione propriocettiva.
  • Presa di coscienza del proprio corpo grazie all’aumento della sensibilità esterocettiva. Questo fenomeno genera maggiore consapevolezza che blocchi articolari inconsci verranno risolti.
  • La ginnastica riabilitativa in acqua sfrutta un minor carico gravitazionale e la spinta di galleggiamento che determinano una minore coaptazione articolare

Particolari benefici nella rieducazione motoria individuale si hanno nelle caviglie, nel cingolo pelvico, nelle anche, nella zona dorso-lombare, a livello cervicale e nel cingolo scapolo-omerale.

Questo contribuisce a riacquistare una corretta postura e a deambulare in modo efficace.

La rieducazione motoria migliora in modo sensibile la circolazione sanuguinea grazie alla riduzione della pressione idrostatica che facilita il riflusso venoso.

Rieducazione motoria: tiriamo le somme

Punto di forza della ginnastica riabilitativa è rappresentato senz’altro dalla sua efficacia nella prevenzione degli infortuni.

Essendo parte di un programma di kinesiterapia o rieducazione posturale dovrebbe rappresentare nell’ambito dell’esercizio fisico un punto cardine negli allenamenti anche a livello agonistico.

Le sue tecniche possono essere tranquillamente inglobate in normali programmi di rinforzo, stretching muscolare, mobilitazioni articolari, massaggi, tecniche di visualizzazione, nonché nella riabilitazione respiratoria.

Rieducazione motoria

La ginnastica riabilitativa viene utilizzata in completa sinergia con queste attività favorendone anzi l’efficacia stessa.

Occorre dire comunque che gli effetti della rieducazione motoria sono la risultante del connubio tra un programma di attività fisica regolare e mirato a esigenze specifiche e corretta alimentazione.

Questo è valido soprattutto in caso di riabilitazione fisica.

In conclusione: la salute della nostra persona dipende da una corretta attività fisica moderata, da una alimentazione equilibrata e da un giusto atteggiamento mentale.

Prova i programmi di rieducazione motoria presso i nostri centri di Roma

  • Share:

Leave A Comment