allenamento glutei donne

Allenamento glutei al femminile

Cosa scegliere per un allenamento glutei al femminile

Ehi signore! Se vi concentrate su un allenamento al femminile per i vostri glutei, otterrete benefici per tutto il corpo! Ecco il modo migliore per ottenere un lato bglutei sodi e un fisico più estetico. Una cosa è certa: se vuoi dei glutei sodi e snelli, devi allenarti con intensità.

Se un atleta olimpico vuole essere il nuotatore più veloce, un saltatore saltare più in lungo o il tiratore essere più preciso, deve allenarsi per questo. Il nuotatore non andrà a nuotare due volte a settimana, ma si recherà in piscina anche ogni giorno e si allenerà molte ore. Nuoterà fino a raggiungere la maestria. Le regole non sono diverse quando si tratta di costruire un lato b rotondo e modellato.

Ma c’è un ulteriore vantaggio: fare un allenamento glutei  permetterà a tutto il tuo intero corpo di apparire incredibilmente più atletico. Solo per questo motivo, è quasi il tuo dovere fare esercizi per i glutei e allenarli bene. Ecco come costruire glutei sodi, più forti e ottenere quel fisico desiderato.

Scegli bene per il tuo posteriore

Imposta il tuo regime di allenamento glutei per essere in linea direttamente con il risultato desiderato. Se si desidera un lato b migliore e, cosa più importante, un corpo migliore, è necessario un programma che corrisponda a tale obiettivo. Sembra semplice, ma così tanti allenamenti eseguiti da donne sono decisamente fuori luogo, anche quando sono progettati specificamente per le donne.

lato b

Nessun atleta sano di mente eseguirà esercizi senza una precisa strategia.

Proprio come il sollevamento pesi richiede esercizi specifici per prepararsi alla competizione, devi selezionare attentamente gli esercizi per gluteo giusti per ottenere i risultati desiderati.

Soprattutto, scegli esercizi che lavorano pesantemente i glutei.

Con un allenamento glutei ottimale puoi anche sbarazzarti della fastidiosa cellulite delle gambe, perché i movimenti che faremo sicuramente funzioneranno anche per questo.

Movimenti per la costruzione: esercizi glutei

Le fibre muscolari nei glutei sono per metà a contrazione veloce, e per metà a contrazione lenta. I glutei hanno più suddivisioni e svolgono più ruoli. Svolgono un ruolo fondamentale nei movimenti di base tra cui l’estensione dell’anca, l’abduzione, la rotazione esterna e l’inclinazione pelvica posteriore e anteriore.

I tuoi glutei sono anche responsabili della stabilizzazione dell’anca e della colonna vertebrale, del miglioramento della postura e della riduzione degli infortuni nei muscoli posteriori della coscia e articolazioni dell’anca. Non c’è da stupirsi che non ci possa semplicemente essere un solo esercizio per i glutei nella propria routine di allenamento settimanale e aspettarsi risultati.

Quando si imposta il programma di allenamento glutei, selezionare quattro esercizi che lavorano i glutei in varie gamme senza sovraccaricare la zona lombare o quadrupedi. In questo modo, non martellerai in modo non uniforme i tuoi quadricipiti o la parte bassa della schiena.

allenamento al femminile-glutei

È anche intelligente mettere gli esercizi glutei a ponte all’inizio dell’allenamento perché hanno i più alti livelli di attivazione del gluteo.

Sentirai un po’ di bruciore!

Pompa il tuo posteriore lato b

Quando pompi (durante la contrazione del gluteo) esegui un aspetto importante dell’allenamento. Se non avverti la sensazione di bruciore del muscolo che sta lavorando lascerai spazio all’ingrossamento dei glutei.

Questo è un aspetto vitale dell’allenamento di forza per le donne ed è probabilmente uno degli aspetti più trascurati durante l’allenamento stesso. Termina ogni allenamento con i glutei in fiamme. Questa è la regola d’oro. Scrivilo. Fallo.

I muscoli non conoscono i pesi, rispondono alla tensione meccanica, allo stress metabolico e ai danni muscolari. La costruzione dei glutei è diversa dal sollevamento pesi. Non si tratta di quanto peso si può spostare in generale, si tratta di quanto peso si è in grado di spostare con i glutei.

Detto questo, lo stress che applichi ai tuoi glutei deve aumentare nel tempo, sia che si tratti di peso, tempo in tensione, volume, qualsiasi cosa. Non migliorerai i tuoi glutei se non dovranno mai adattarsi a nuovi stimoli.

L’allenamento glutei migliore 

Per ottenere i migliori risultati, fai un allenamento per tutto il corpo, uno che includa esercizi per i glutei, non più di due volte a settimana.

Non concentrarti su quanto ti alleni, ma quanto efficientemente.

esercizi per gluteo

Una sessione di allenamento tipica può durare da 20 a 30’. E’ bene capire quale sia la giusta tensione muscolare da sviluppare e quali esercizi svolgere per i glutei. Per questo vi consigliamo di rivolgervi a un professionista del settore che possa creare l’allenamento migliore possibile rispetto a:

  1. Principi di attivazione muscolare: molto spesso si tende a lavorare con un altro muscolo (bicipite femorale o quadrato dei lombi) piuttosto che con i glutei, seppur stiamo facendo un esercizio per i glutei.
  2. Problematiche strutturali o metaboliche: alcuni esercizi per i glutei (essendo estensori e rotatori dell’anca) hanno ripercussioni anche su altre articolazioni in quanto c’è bisogno di movimento. Se tali articolazioni sono problematiche un bravo trainer ha il compito di trovare esercizi corretti che non peggiorino la situazione delle articolazioni deboli.
  3. Somatotipo personale: se vuoi lavorare il gluteo, ci sono diverse intensità e carichi di lavoro da utilizzare a seconda della composizione corporea che possiedi. Non c’è bisogno di stressare sempre al limite il gluteo. Può migliorare anche lavorando la schiena……..

Buon allenamento

  • Share:

Leave A Comment