Perché è importante dormire bene

Perché è importante dormire bene

Rilassarsi e aiutare il sonno è molto importante per dormire bene. Ecco qualche consiglio per riuscire a farlo nel modo giusto.

Dormire bene è importante, tanto quanto l’attività fisica. Ecco perché la qualità del nostro riposo influenza la nostra salute, anche perché i disturbi del sonno, dalle cattive abitudini fino alle patologie, condizionano il nostro benessere personale e costituiscono, inoltre, un problema di salute pubblica.

Il sonno rappresenta per gli organismi viventi un momento fondamentale di pausa e rigenerazione, sia fisica che mentale ma è anche facilmente soggetto a turbamenti da parte di fattori organici, psicologici o ambientali. 

È proprio durante il sonno che i ritmi biologici rallentano, l’organismo recupera le energie spese nel corso della giornata e il cervello riduce al minimo la sua attività. Mentre dormiamo il nostro corpo rallenta le sue funzioni fisiologiche. La temperatura si abbassa, il metabolismo rallenta, la pressione sanguigna si stabilizza ed i tessuti si rigenerano.

Inoltre, dormire serenamente e profondamente consente anche di dare nuova linfa alla memoria ed a renderci più vigili ed attenti durante il giorno. 

Ma se non riusciamo a dormire cosa possiamo fare?

Ecco qualche consiglio per migliorare la qualità del vostro riposo.

  • Scegliere un buon materasso

La scelta del materasso è fondamentale per agevolare il nostro sonno notturno.  C’è chi preferisce un materasso sul quale può sprofondare come se si trovasse sopra una nuvola, e chi preferisce un materasso rigido in grado di favorire un maggiore sostegno. Ecco perché non esistono materassi standard adatti a chiunque, ma bisogna provarli e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

  • Attenzione all’alimentazione

Quello che mangiamo influisce molto sul riposo. Infatti, consumare un pasto leggero è consigliabile prima di andare a dormire, per evitare di appesantirsi. Inoltre, un suggerimento molto efficace è quello di non bere tè e caffè nelle ore precedenti al riposo, in quanto sono bevande eccitanti che non conciliano per nulla il sonno. Meglio prediligere una camomilla o una tisana senza teina. Evitare, in ultimo, gli spuntini di mezzanotte!

  • Fare attività fisica

Tenersi attivi durante il giorno aiuta tantissimo il riposo notturno, è infatti noto lo sport ha effetti positivi sulla durata e sulla qualità del sonno e chi pratica sport si addormenta con maggior facilità. Attenzione però: praticare un’intensa attività sportiva poco prima di addormentarsi non favorisce un buon sonno, ma anzi può provocare insonnia. Quindi sì allo sport, ma non nelle ore serali poco prima di andare a dormire.

  • Ridurre l’esposizione alle luci artificiali

La luca artificiale manda in tilt il nostro ritmo cardiaco e ci impedisce di dormire bene. Ecco perché, qualche ora prima di andare a dormire, bisogna spegnere qualsiasi tipo di dispositivo digitale, come computer e cellulare. Inoltre, è consigliabile coprire la sveglia in modo da non far trasparire la luce del monitor.

  • Rilassarsi

Per dormire bene la parola d’ordine è relax. Essere rilassati prima di andare a dormire deve diventare una regola vera e propria per tutti, quindi è importante ritrovare la tranquillità. Se abbiamo l’ansia per le cose da fare il giorno dopo, è necessario fare un programma preciso stabilendo quali sono le cose più importanti da fare, in modo da essere pronti e non pensarci durante la notte. 

Ascoltare musica o aiutarsi con degli oli essenziali sono due soluzioni che possono agevolare il rilassamento del nostro fisico, ma soprattutto della nostra mente.

 

  • Share:

Leave A Comment