A che ora allenarsi per avere il meglio?

C’è chi si sveglia sempre alla stessa ora, senza bisogno di impostare la sveglia. C’è chi ad un certo punto della giornata inizia a sentire fame e sa esattamente che ora è. Ogni persona sa che abbiamo una specie di “orologio interno” che scandisce le fasi della nostra giornata.

Questo orologio non ci avvisa solamente quando è ora di alzarsi dal letto ma è un fortissimo regolatore del nostro organismo, che ci indica quali sono i momenti migliori per le varie attività: mangiare, dormire e persino allenarsi.

Esatto: noi andiamo in palestra quando ne abbiamo la possibilità ma se ascoltassimo il nostro corpo probabilmente sapremmo esattamente quand’è il momento migliore per allenarsi.

sala pesi donne

Chi ha problemi a capire i consigli del proprio corpo può tranquillamente continuare a leggere questo articolo faremo noi da traduttori.

Ritmi circadiani

E’ assolutamente provato e confermato dalla scienza che uomo e animali seguono dei ritmi innati che possono comunque variare in base ad alternanza di luce-buio, temperatura, alimentazione ecc.

Questi ritmi possono avere varia durata ma noi ci focalizzeremo solo su quelli della durata di circa 24 ore. Lo abbiamo notato tutti: ci sono momenti nei quali siamo più attivi (metà mattinata) ed altri nei quali la stanchezza prende il sopravvento (pomeriggio dopo pranzo).

Questa alternanza è causata da vari fattori, alcuni derivati dal nostro stile di vita, altri dipendono da alcuni ormoni.

allenamento aria aperta

Se si vuole capire qual è l’orario giusto per allenarsi dobbiamo capire come funzionano alcuni di questi ormoni, quando sono più presenti e che relazione c’è con i risultati che vogliamo ottenere.

Ormoni e ritmi circadiani

Diamo una brevissima spiegazione di determinati ormoni, focalizzandoci solo su alcuni dei loro aspetti fondamentali:

• Testosterone: è un ormone tipicamente maschile. Il suo picco massimo è fra le 6:00 e le 7:00 del mattino mentre il suo picco minimo è fra le 16:00 e le 21:00

• GH: è responsabile della sintesi proteica (crescita muscolare) e dell’ossidazione (quindi consuma) carboidrati e lipidi. Il suo picco massimo è durante le ore di sonno profondo ed alle 23:00 mentre il suo picco minimo è attorno alle 8:00 del mattino

• Cortisolo: è responsabile del catabolismo muscolare (“smonta” i muscoli). La sua presenza nel corpo cresce dopo ore di digiuno prolungato, come quando si salta la colazione. Normalmente ha il suo picco massimo è fra le 7:00 e le 8:00 del mattino ed il suo picco minimo fra le 19:00 e le 24:00 di sera

Come ci aiuta questo ad allenarci?

Qual è il momento migliore per allenarsi?

Non esiste una risposta assoluta per capire quando allenarsi. Dobbiamo capire che tipo di allenamento andrà fatto e vediamo di associarlo il più possibile ai livelli ideali degli ormoni sopra descritti.
jump | crossfit

Dimagrimento: visto il rapporto migliore fra GH e Cortisolo, l’orario giusto, per questo scopo, sono le prime ore del mattino.

Aumento massa muscolare: evitiamo di allenarci durante il picco minimo del testosterone.

L’orario perfetto è quindi nel primo pomeriggio, tra le 13,00 e le 15,30 quando i livelli di questo ormone saranno comunque alti e il corpo non sarà ancora stanco per le attività svolte durante la giornata.

Tutto qui?

Bastano quindi queste semplici regole per capire a che ora possiamo trarre i maggiori guadagni dai nostri allenamenti? Allora perché c’è chi aumenta la sua massa muscolare andando in palestra di mattina quando invece i nostri ormoni consiglierebbero altro?

Le risposte a queste domande sono semplici e chiare e ve le daremo tutte, però non ora! Per sapere davvero tutto su questo argomento aspettate il nostro prossimo articolo la cronobiologia.

 

Fonte:

J Endocrinol 1 novembre 2007 vol. 195 n. 2 187-198 

  • Share:

Leave A Comment